You Are Here: Home » Ambiente » Raccolta dei rifiuti “porta a porta”. La nota del Vicesindaco di Anzio, Patrizio Placidi

Raccolta dei rifiuti “porta a porta”. La nota del Vicesindaco di Anzio, Patrizio Placidi

Raccolta dei rifiuti “porta a porta”. La nota del Vicesindaco di Anzio, Patrizio Placidi

Il Vicesindaco di Anzio, Patrizio Placidi, replica alle dichiarazioni di alcuni consiglieri comunali:
“esiste una Città che aspetta scelte serie per una migliore qualità della vita”

“Se si è preferito fare l’esperimento della raccolta dei rifiuti porta a porta ad Anzio Colonia, invece di iniziare subito sull’intero territorio, è stato per scelta del Consiglio Comunale. L’Assessorato era pronto ad estendere ovunque il nuovo sistema, ma in Consiglio si è deciso di procedere con la fase sperimentale che ha prodotto circa il 70% di differenziata. Quando sento parlare di consiglieri di minoranza, che non capiscono e chiedono chiarezza, vorrei capire di quale minoranza parliamo: quella uscita legittimamente dalle urne che sosteneva Paride Tulli a Sindaco, oppure quei consiglieri eletti nella lista del Pdl, che hanno condiviso dall’inizio il nostro percorso ed hanno deciso di intraprendere un’altra strada?”.

Lo ha affermato il Vicesindaco di Anzio con delega alle Politiche Ambientali e Sanitarie, Patrizio Placidi, in riferimento all’estensione sull’intero territorio del progetto di raccolta dei rifiuti “porta a porta” ed alle dichiarazioni a mezzo stampa di alcuni Consiglieri Comunali.

“Si dice strumentalmente che si è perso tempo – prosegue il Vicesindaco Placidi -  e poi si chiede di rinviare ad ottobre il progetto a causa del caldo, dell’affluenza dei turisti, del mare mosso, dello scirocco, del traffico e dell’acqua alta a Venezia…. Invece esiste una legge dello Stato che impone ai Comuni di raggiungere il 65% di differenziata entro dicembre scorso, esiste un finanziamento della Provincia di Roma con la quale abbiamo concordato modalità e tempi dell’iniziativa che sarà graduale in considerazione di vari fattori come la differenzazione tra quartieri, con residenze fisse e stagionali, così come evidenziato recentemente dal Consigliere, Romeo De Angelis. Ma non dobbiamo mai dimenticare che la Città aspetta dalla politica scelte serie per il miglioramento della qualità della vita sul nostro territorio”.

Rispetto poi all’attività dell’Assessorato all’Ambiente del Comune di Anzio Placidi precisa: “i risultati sono sotto gli occhi di tutti con tre bandiere blu conquistate, parchi, giardini e rotatorie curate, sistemazione del Parco di Villa Adele, avvio della raccolta differenziata porta a porta, riapertura del Centro raccolta ingombranti Usa e Getta ed imminente apertura di un secondo Centro a Lavinio. Alle chiacchiere nei bar del territorio ho sempre preferito i fatti ed i risultati ottenuti ne sono la dimostrazione. Nei prossimi giorni produrrò materiale fotografico di come ho trovato la città al mio insediamento (con cumuli di rifiuti che invadevano le strade, il centro raccolta ingombranti sotto sequestro ecc) e di come la lasceremo al termine del mandato”.

CONSEGNA KIT RACCOLTA PORTA A PORTA

© 2011-2013 Realizzazione siti web anzio | Posizionamento sui motori di ricerca by WebGhighi.com

Scroll to top